CASaA

a r c h i t e t t i

L'isola che non c'é

L’idea di progetto è stata quella di pensare ad uno spazio pubblico plurimo, una piastra sulla quale potessero coesistere pieni e vuoti, emergenze planimetriche ed emergenze funzionali. Di qui l’ipotesi di un isola pedonale, realizzata con diversi tipi e tagli delle basole calcaree, che si dispone tra via Michelangelo Buonarroti e Donato Jaia e dal lato nord di piazza Moro a via Padre Michele Accolti Gil e, da quest’ultima, con una appendice, realizzata con sampietrini chiari e scuri, cattura il sistema costituito dal plesso polifunzionale dell’ex palestra. Un isola pedonale quindi che nel suo farsi si specializza nei vari apparati funzionali e nelle relazioni con l’intorno. La definizione formale della piastra avviene innanzitutto con l’eliminazione del tratto di strada sul lato lungo della piazza Moro e successivamente con la pedonalizzazione del tratto di via De Amicis.

ente banditore

Comune di Conversano

ubicazione

Conversano (BA)

gruppo di progettazione

C.D.Mastronardi, D.Lobefaro, A.Sollazzo, N.M.Santomauro, G.Mastronardi, P.DiChito

data

2007

@ 2014 by CASaA